SCIATICA

NEVRALGIA SCIATICA 

ernia-del-disco-lombosciatalgia-dolore-lombare-lombalgia-300x214

Benché la sciatica sia una forma relativamente comune di dolore alla bassa schiena e di dolore monolaterale alle gambe, il significato vero del termine è spesso frainteso.

Il termine sciatica definisce un insieme di sintomi piuttosto che una vera e propria diagnosi sulla vera natura dell’agente che irrita la radice del nervo, causando il dolore.Questo punto è importante, perché il trattamento per sciatica o per le sindromi sciatiche sarà spesso diverso, in funzione dalla causa sottostante dei sintomi.

Generalmente, il dolore viaggia dalla parte posteriore della coscia fino al piede e può estendersi anche verso l’alto, fino all’anca. Oltre al dolore, ci può essere sensazione di torpore e la difficoltà nel muovere o controllare la gamba. Di solito, la sintomatologia dolorosa è percepita da un solo lato del corpo.

La sciatica è generalmente causata dalla compressione di una radice di un nervo spinale lombare e, di gran lunga meno comunemente, per la compressione del nervo sciatico propriamente detto.
La “vera” sciatica, quindi, è causata dalla compressione (alla radice nervo) quando essa si presenta come una radiculopatia (oppure come una radicolite quando l’affezione accompagnata da una risposta infiammatoria) lombare, oppure da una protusione discale, (che si ha quando un disco intervertebrale fuoriuscendo dalla sua sede nella colonna vertebrale va a comprimere una radice nervosa), in questo modo rende “ruvidi” i movimenti oppure amplia e/o disallinea le vertebre (affezione nota come spondilolistesi), o causa degenerazione dei dischi intervertebrali.

piriformis_intro01

 

 

Esistono in ogni caso delle aree, che indipendentemente dalla causa primaria vanno senpre trattate in quanto si attivano in modo immediato per i problemi sciatalgici come anche per problemi di interesse lombare, lombosacrale.
Uno è quello indicato nel disegno, riguardante il muscolo piriforme, ileopssoas e quadrato dei lombi

 

 

 

 

 

psoas-and-hip-flexor-muscles            Quadrato-dei-Lombi-Pilates-Powerhouse-300x159

Quadrato dei Lombi

 

SCIATICA TERAPIA

In una 30.na d’anni di lavoro in Terapia Fisica, ho avuto modo di affrontare moltissimi problemi di sciatalgie diverse, abitualmente con risultati più che eccellenti. Dico abitualmente in quanto quanto se la causa primaria è una compressione della radice nervosa non rimovibile, la sciatalgia diviene un problema non modificabile che si riattiva all’abituale movimento corporeo.
In questi casi, la Terapia Acuscope, pur migliorando in modo rapido e veloce la sintomatologia dolorosa e infiammatoria, non riesce a stabilizzare il risultato nel tempo.
Il vantaggio è comunque ottenuto in quanto, per personali esperienze, se dopo quattro applicazioni non avviene un netto e stabile cambiamento, si può presuppore che l’unica soluzione sia quella chirurgica.
L’intervento tradizionale non è scevro di effetti collaterali, ma per fortuna oggi ne esiste uno molto valido e particolare, purtroppo ancora poco conosciuto e poco mutuabile, si tratta del DISCO GEL (per chi interessato guardare in internet) che nel tempo di 20 minuti rimuove la protusione senza eseguire una chirurgia a cielo aperto essendo limitatamente invasivo.

SCIATICA TERAPIA

In questo articolo ho deciso quindi di descrivere una situazione prticolare di intervento su una sciatica molto invalidante capitata in un momento sbagliato.

Il paziente era un uomo di 68 anni, completamente impedito in ogni movimento in posizione eretta, che nemmeno riusciva a mantenere, che doveva presenziare al matrimonio della figlia, programmato 5 giorni dopo la sua venuta nel mio studio.

Si trattava di un problema molto complicato in quanto il giorno successivo alla prima terapia, pur dopo un lieve miglioramento, tutto era ritornato nella situazione di partenza.
Il paziente pur non riuscendo a mantenere la posizione eretta, era determinato a presenziare al matrimonio e il poco tempo a disposizione era una variabile poco gestibile in quanto la soluzione  sembrava essere solo chirurgica.

SCIATICA TERAPIA tentativo

L’unico tentativo che consideravo valido fu quello di fare tre brevi applicazioni al giorno per il tempo rimanente.
Come già sopra indicato fu fatto un importante lavoro di base nell’area muscolare comunemente interessata.

fig-68-300x164Superata quella fase, applicavo una piastrina fissa nel punto di agopuntura Vescica 60 a lato del malleolo esterno, massaggiando per una decina di minuti col sensore a penna l’area di emergenza spinale, dove poi applicavo un’altra piastrina fissa per poi, con l’Acuscope in funzione, fare esercizi di kinesiterapia specifici.
Questo modo operativo è stato continuato per due giorni, con evidenti miglioramenti.

Nell’ultima applicazione possibile le due piastrine fisse sono state mantenute in loco (malleolo e emergenza spinale) per una ventina di minuti, con il paziente in posizione    sdraiata e immobile.

SCIATICA TERAPIA conclusione

La metodica applicata era stata vincente, il giorno del matrimonio il paziente era stato presente per tutta la giornata soffrendo solo di un leggero fastidio che poteva tranquillamente gestire oltre che sopportare.
In seguito è tornato nel mio studio per una terapia riabilitativa dopo aver subito l’intervento chirurgico inevitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *